CONTINENTAL HOTEL

BUDAPEST

it

Gastronomia

Il ristorante del nostro albergo è concepito sulla base dell’offerta dei ristoranti della belle époque oltre alla quale proponiamo assaggi anche delle specialità trendy della cucina internazionale. L’eccezionalità della nostra concezione sta nel proporre le golosità popolari dell’epoca di riferimento in due assortimenti differenti. Oltre ad offrire, infatti, una serie di tradizionali piatti ungheresi il nostro menu comprende anche delle meraviglie gastronomiche ricreate con le più moderne soluzioni culinarie quali, ad esempio, il Sous Vide.

È nostra convinzione che la gastronomia ungherese sia un componente altrettanto organico della nostra cultura quanto il nostro passato musicale, la nostra peculiarità linguistica, la nostra eredità artistica, scientifica ed ogni altro patrimonio della nostra nazione. La cucina ungherese, molto complessa, è una delle prime cucine di fusione del mondo. Le abitudini culinarie e i piatti preferiti dei nostri avi all’inizio furono influenzati dagli effetti italici dell’epoca rinascimentale poi dalle pietanze diffusesi durante i 150 anni di dominazione turca. Va messo in particolare risalto la cucina della Transilvania, per secoli parte dell’Ungheria, anch’essa una cucina-crogiuolo (in quanto mescola i piatti origine ungherese, rumena, sassone, armena ed ebraica) che, come scrive KÖVI Pál nella sua opera intitolata “Convivio in Transilvania”, si sono arricchiti a vicenda.

L’influenza della cucina francese su quella ungherese è dovuta in particolare al maestro MARCHAL József, cuoco del re, che dopo essere stato capocuoco dell’imperatore Napoleone III è tornato in Ungheria e ha educato personaggi di spicco della gastronomia ungherese quali DOBOS C. József, PALKOVICS Ede e KEDVESSY Nándor. “Nella loro persona la cucina ungherese ha assorbito gli insegnamenti della scuola culinaria francese non in maniera rigida bensì adeguandola con sensibilità raffinata al gusto del pubblico ungherese senza compromettere i tradizionali tratti caratteristici della cucina ungherese”.

Una notevole influenza è stata esercitata sulla cucina ungherese dalle abitudini gastronomiche dei popoli con i quali l’Ungheria è stata popolata durante il periodo asburgico: tedeschi, croati, serbi, bulgari, slovacchi, polacchi, ucraini, ruteni e rumeni oltre che da quelli già prima presenti sul territorio nazionale quali ad esempio gli zingari e i greci.

La sinergia di tutti questi fattori paralleli hanno plasmato, insieme ai piatti autoctoni e alle abitudini culinarie proprie delle singole zone geografiche, i peculiari cibi e piatti della cucina ungherese che, similmente alla nostra lingua, alla nostra poesia, alle nostre danze e ai costumi folcloristici, devono essere tutelati e curati.

Allo stesso tempo è molto importante anche adattarsi alle esigenze del nostro tempo riassumibili nei seguenti capisaldi:

  • i piatti devono essere preparati con ingredienti freschi e naturali, di eccellente qualità, possibilmente di produzione locale (carni di animali di razze autoctone come le pecore “racka” /pronuncia: “ratsca”/, i bovini podolici ungheresi, il maiale “mangalica” /pronuncia: “mangalitsa”/, erbe aromatiche caserecce e verdure biologiche)
  • vini e altre bevande di produzione locale (succhi artigianali)
  • porzioni aventi dimensioni adeguate (né troppo grandi, né troppo piccole), offrendo porzioni più piccole a prezzi più bassi
  • uso delle tecnologie culinarie all’avanguardia e rispetto delle relative indispensabili misure di sicurezza
  • cibi senza glutine e anallergici
  • cibi sani e nutrienti
  • cocktail culinari e
  • semplicità, mentalità di “ritorno alle radici”
  • cibi “artigianali”, paste fatte a mano

Sono naturalmente almeno altrettanto importanti anche i nostri colleghi che con il loro impegno, l’eccellente preparazione professionale e la cosciente mentalità incentrata sui bisogni dei clienti aiutano la gestione nell’attuazione di quanto sopra esposto.

Di conseguenza all’interno del nostro albergo anche la ristorazione è affidata a un management avente un’opportuna preparazione ed esperienza professionale, una grande sensibilità umana, una mentalità positiva e molta pratica nella direzione delle collettività.

indietro